Clitocybe Gibba

Clitocybe Gibba

Cappello
Sottile, tenace, prima convesso, poi pianeggiante-ombelicato a imbuto, con umbone, 5-8 cm. Margine sottile, involuto, diventa disteso, sinuoso o lobato, con fine peluria. Cuticola glabra, morbida di colore nocciola o grigio giallastro.
Lamelle
Fitte e strette. Decorrenti sul gambo. Biancastre.
Gambo
Cilindrico, ingrossato alla base, esile, 3-10 x 0,3-1 cm, pieno e un po' spugnoso all'interno, tenace. Bianco-giallognolo, con la base cotonosa.
Carne
Sottile, pił spessa verso il centro del cappello. Tenace, bianca. Odore leggero di mandorle amare.
Habitat
In famiglie anche numerose nelle radure e nei boschi, soprattutto di conifere (in estate e in autunno). E' un fungo molto comune.
Simili
Clitocybe maxima
(gią Clitocybe Infundibuliformis). Sono state descritte alcune varietą difficili da identificare: Catinus Fr., Splendens Bres. , Costata Kuhn.-Romagn, Squamulosa Fr. Somiglia alla C. Maxima che ha taglia molto pił grande.

Commestibile

Commestibile

Indietro