Armillaria Tabescens

Armillaria Tabescens

Cappello
3-10 cm. Prima convesso emisferico poi gradualmente convesso piano fino a imbutiforme con umbone ottuso al centro. Margine ondulato, striato con l'età. Colore variabile dal giallo ocraceo al bruno rossastroricoperto di squamette brune.
Lamelle
Abbastanza fitte, adnate decorrenti, intercalate da lamellule, da bianche a giallo carnicino, picchiettate di rossastro con l' età.
Gambo
7-20 cm, cilindrico, diritto o un pò flessuoso, pieno, leggermente ingrossato alla base, pallido verso l' alto, più bruno rossastro verso il basso.
Carne
Biancastra e molle nel cappello, fibrosa nel gambo. sapore dolciastro, odore tenue più o meno gradevole.
Habitat
Cespitoso e comune sulle ceppaie di latifoglie sia in pianura che in montagna, fine estate autunno.
Simili
Armillaria mellea, Pholiota mutabilis, Ipholoma fasciculare, Ipholoma sublateritium
Clitocybe. Molto simile alla Armillaria mellea, si distingue per l' assenza dell'anello.

Commestibile dopo cottura

Commestibile dopo cottura

Indietro