Amanita Rubescens

Amanita Rubescens

Cappello
Carnoso, taglia variabile. Prima globoso, poi pianeggiante e depresso, 6-10 cm. Margine senza striature. Biancastro, bruno chiaro, macchiato di rosso vinato, talvolta di rosso mattone, con verruche a scaglie grigiastre, giallastre, brunastre.
Lamelle
Larghe, fitte. di colore bianco; con l'età o al tocco si macchiano di rossastro. Attenuato-libere o attingenti al gambo.
Gambo
Carnoso, molto ingrossato verso la base, 6-22 x 1,5-3,5 cm: biancastro o rosato. Volva assente con tracce di verruche brunastre attorno al bulbo. Anello membranoso ampio, bianco o rosato o giallognolo cascante a gonnellina, striato all'esterno.
Carne
Bianca; al taglio o al tocco si tinge di rosso vinato. tale reazione può rilevarsi anche dopo un certo tempo: e talora poco percettibile e, in qualche caso. pressochè nulla.
Habitat
In boschi di latifoglie e di conifere, su ogni tipo di terreno (comune già dalla primavera. in estate e in autunno).
Simili
Amanita Pantherina.
Nel primo stadio di sviluppo interamente ricoperta dalla volva friabile con bulbo più grosso del cappello. Sviluppandosi, la volva si rompe al bordo del cappello e resta su questo sotto forma di verruche. Buono dopo la cottura, tossico da crudo.

Commestibile dopo cottura

Commestibile dopo cottura

Indietro